San Giuliano MilaneseToday

San Giuliano, uomo scaraventa il figlioletto di 5 mesi contro il muro e gli rompe il cranio

L'uomo ha anche picchiato sua moglie e la cugina. Il piccolo ha riportato la frattura del cranio

Il piccolo è in ospedale - Foto repertorio Ansa

Prima si è fiondato contro sua moglie e la cugina, colpendo le due vittime con calci e pugni. Poi, senza pensarci più di una volta, ha afferrato il suo figlioletto per il collo e lo ha scagliato violentemente contro un muro, come se fosse un oggetto. Quindi, per cercare di fuggire, ha aggredito i carabinieri che ormai lo braccavano. 

Follia lunedì scorso a San Giuliano Milanese, dove un uomo di quarantatré anni - un cittadino marocchino regolare in Italia, con precedenti e nullafacente - è stato fermato dai militari del Radiomobile con le accuse di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia. 

Il quarantatreenne, tornato a casa ubriaco, avrebbe litigato con la sua compagna - una coetanea connazionale con cui sta da dieci anni - e avrebbe picchiato lei e la cugina. A quel punto, stando a quanto accertato dai carabinieri, avrebbe afferrato per il collo il figlio di cinque mesi e lo avrebbe scaraventato contro un muro prima di scappare. Al loro arrivo sul posto, i militari - allertati da un vicino di casa - lo hanno trovato mentre cercava di nascondersi poco lontano dalla sua abitazione. Una volta scoperto, l'uomo ha aggredito i carabinieri con calci e pugni, ma è stato fermato. 

Sua moglie, portata in ospedale, è stata dimessa con una prognosi di quindici giorni. Il piccolo, invece, è tuttora ricoverato all'ospedale di Vizzolo Predabissi: i medici gli hanno riscontrato la frattura della teca cranica e le sue condizioni sono gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, ascoltata dai militari, ha confessato che già in passato era stata picchiata dal marito - con cui ha un altro figlio di dieci anni -, ma ha spiegato di non aver mai trovato la forza di denunciarlo. Il quarantatreenne, il cui fermo è stato convalidato, si trova nel carcere di Lodi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento