San Giuliano MilaneseToday

Abbandonò il complice durante una rapina al phone center: arrestato pregiudicato

I carabinieri sono arrivati a lui ricostruendo le conoscenze del complice arrestato

Immagine repertorio

Rapina in concorso. È l'accusa a cui deve rispondere un cittadino marocchino di 23 anni arrestato nel pomeriggio di venerdì 19 maggio dai carabinieri della compagnia di San Donato Milanese. Secondo quanto riferito dai militari sarebbe il responsabile di una rapina avvenuta in un phone center.

Il fatto è avvenuto il 29 dicembre 2016 quando un uomo, travisato e armato di coltello, si era introdotto in un phone center di San Donato Milanese intimando al proprietario di consegnargli l'incasso: 3mila euro. Ottenuto il denaro, lo aveva passato ad un complice rimasto all’esterno e che è scappato poco dopo lasciando il "collega" a piedi, successivamente bloccato e arrestato dai militari dell'Arma.

L’analisi delle conoscenze del malvivente, un italiano 56enne, già ristretto ai domiciliari per reati contro il patrimonio, ha consentito ai militari di identificare il presunto complice, raggiunto venerdì dalla misura cautelare. L’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Lodi, dove rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento