San Giuliano MilaneseToday

Carabinieri scoprono lavoratore in nero, parrucchiera tenta di corromperli

La donna ha offerto 50 euro ai militari perché non prendessero provvedimenti: è stata arrestata

Arrestata per tentata corruzione (foto Repertorio)

Dopo essere stata scoperta perché aveva un lavoratore in nero nel suo negozio, ha tentato di corrompere i carabinieri con denaro, ma senza successo ed è stata arrestata. E' successo a Melegnano, nell'hinterland sud-est di Milano.

I carabinieri si erano recati nel salone di parrucchiera per effettuare i controlli di rito, ed hanno scoperto il marocchino, irregolare in Italia e lavoratore in nero nel negozio. Alla richiesta di spiegazioni, la titolare (una connazionale di 35 anni) ha "allungato" una banconota da cinquanta euro ai militari cercando di comprare così il loro silenzio ma senza successo.

Anzi, la 35enne è stata arrestata (e posta ai domiciliari) per istigazione alla corruzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento